lunedì 14 gennaio 2013

In attesa dei bucaneve

foto dal web

Vista la neve, preannunciata e arrivata, su quale fiore ho pensato di scrivere?
Il bucaneve! 

Questo fiore invernale dal nome scientifico Galanthus nivalis, è un'erbacea perenne da bulbo di piccole dimensioni, diffusa in tutta Europa nel sottobosco umido e fresco.
Detto anche stella del mattino è uno dei primi fiori a spuntare dalla terra nel nuovo anno.
 
Essendo fioriture di febbraio, i bucaneve non temono il freddo, e possono sopportare temperature di molti gradi inferiori allo zero senza venirne danneggiati.
I sottili steli eretti portano un singolo fiore bianco a campanula, formato da tre petali esterni allungati e tre interni meno visibili, segnati da una maculatura verde; il fogliame è nastriforme e carnoso, sufficientemente robusto per bucare la neve anche compatta.


Sono di facile coltivazione e molto adatte all'inselvatichimento.
I bulbi devono essere interrati in autunno, in gruppetti, in modo che, come avviene in natura, diano origine a varie macchie di colore in mezzo al prato.
La profondità di posa deve essere pari al doppio del diametro del bulbo (regola valida per tutti i tipi di bulbi: È il momento di piantare i bulbi), per poi essere coperto bene con terriccio fresco, in modo che trattenga abbastanza umidità. 
Per ottenere una ricca fioritura è consigliabile posizionarli il luogo più soleggiato possibile.

foto dal web
I bucaneve necessitano di una buona quantità di acqua durante il periodo di vegetazione, dall'inizio dell'inverno fino ai primi mesi primaverili, quando il fogliame tende a seccare, che solitamente gli viene garantita dalle precipitazioni.
In caso di inverno e primavera molto siccitose è consigliabile annaffiarli nelle ore più calde della giornata, attendendo sempre che il terreno asciughi tra un'annaffiatura e l'altra, per evitare che la carenza d'acqua causi un appassimento dei fiori e dei boccioli.
Sospendere completamente le innaffiature dopo la fine della fioritura, permettere al bulbo di entrare in riposo vegetativo fino all'inverno successivo.

Essendo una pianta di minime dimensioni, raggiunge a malapena i 15-20 cm di altezza, ma tende a produrre piccole colonie, ricoprendo piccole zone di giardino o di bosco.

foto dal web

Esistono circa 15-20 specie di galanthus, ma molte di più sono le specie ibride o cultivar che generalmente hanno fiori particolarmente più grandi, completamente bianchi o con maculature colorate.
Nelle regioni con inverni molto miti è meglio scegliere le varietà di origine orientale o mediterranea, da preferire alle specie alpine, che potrebbero soffrire eccessivamente a causa delle calde estati siccitose.

foto dal web

Il bulbo è velenoso perché contiene alcaloidi, come la galantamina, quindi attenzione a maneggiarlo o ingerirlo per sbaglio.

Per il suo colore candido e la forma quasi chiusa del fiore, il bucaneve assume un significato di pudore e purezza.
Anticamente questi fiori venivano utilizzati nel giorno della candelora, il 2 febbraio, festa della purificazione della Madonna.
Inoltre una leggenda racconta che Eva e Adamo, una volta cacciati dal Paradiso Terrestre, furono trasportati in un luogo gelido, dove era sempre inverno, così un angelo per consolare Eva, le diede un pugno di fiocchi di neve, su cui soffiò trasformandoli in boccioli di bucaneve!
 

Per questo motivo i bucaneve sono considerati anche simbolo della vita e della speranza.

Non rimane altro che attendere di veder sbucare dalla neve i capolini dei bucaneve.

foto dal web

11 commenti:

  1. che belli questi bucaneve così fitti!!!
    anche io li ho piantati, e sono in attesa di vederli sbucare, spero solo di aver calcolato bene la profondità dei buchi, e se anche non ci sarà la neve, poco male, sono certa che la loro vista mi compenserà, come anche il piacere di poter scattare delle foto (spero belle come le tue!).
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale.
      Devo confessare che le foto non sono mie, infatti salvo equivoci ora l'ho scritto nella didascalia.
      Amo i bucaneve ma per ora non ce ne sono nel mio giardino, ma nel parco vicino a casa ne vedo parecchi quando ci passo.
      Buona attesa!

      Elimina
  2. Chissà se nevicherà anche da me!! Io non ho i bucaneve in giardino, ma proprio in questi giorni pensavo che tra qualche mese potrò già vedere i miei giacinti che ho comprato a settembre!! Buon pome Ilaria, un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I giacinti ce li ho anch'io!!!
      Da me la prima a fiorire è sempre la magnolia; è lei che mi annuncia che la primavera è arrivata, poi il ciliego, i narcisi, ecc.ecc....non manca molto ad un tripudio di colori e profumi....
      Ciao Silvia, buona serata.

      Elimina
  3. allora da te è arrivata la neve! da noi no... solo una fastidiosa e fredda pioggerellina.
    buona settimana Ilaria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nevicava ieri sera e un pò stamattina ma ora si è già sciolta...
      Però pare nevicherà ancora domani notte, così il post sulla neve che sto preparando cadrà a pennello..;-)
      Un bacione.

      Elimina
  4. Conosco questo fiore, tra dicembre/gennaio ne trovo sempre una varietà autoctona in montagna =)
    Complimenti come sempre per il tuo bellissimo blog, a presto =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie caro Enrico, sei sempre troppo gentile con i complimenti.
      Io scrivo di ciò che mi piace e mi interessa sperando che piaccia anche a chi legge e a quanto pare qualcuno ha i miei stessi interessi....
      Strano che in montagna i bucaneve ci siano già in dicembre, non è che lo confondi con l'elleboro vero, altra fioritura invernale bianca?
      Sarà una specie selvatica particolare forse.
      Ciao amico, a presto!

      Elimina
  5. Ah... i bucaneve, che belli!!!
    Sarà anche perché arrivano che ancora fa freddo ma chissà come ci ricordano che la primavera non è lontana...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Lolle, appena finiranno i giorni di neve ci avvicineremo a grandi passi alla stagione dei risvegli.
      Ciao cara, buona giornata.

      Elimina
  6. che belli che sono!ne ho alcuni...

    RispondiElimina

Sarò felice di leggere e replicare quando possibile tutti i vostri commenti!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...