domenica 7 ottobre 2012

È il momento di piantare i bulbi!

Come anticipato in Il mio shopping preferito, l'autunno è il momento ideale per porre a dimora le bulbose a fioritura primaverile e anch'io oggi sono riuscita finalmente a piantare i miei ultimi acquisti di bulbi, esattamente di tulipani, allium e giacinti spagnoli.

I bulbi da fiore sono un genere di facile coltivazione e senza troppa fatica permettono di godere di bellissime fioriture primaverili ed estive anche ai giardinieri più inesperti!

Una volta fatto i giusti acquisti di materia prima, cioè di bulbi, tenendo conto dello spazio che avete a disposizione, della possibile esposizione, dei vostri gusti e degli eventuali accostamenti cromatici, ci si deve organizzare per la messa a dimora dei nuovi futuri fiori prima possibile.

Uno dei miei allium Gladiator
Se per cause di forza maggiore siete costretti a rimandare questa operazione, è meglio togliere i bulbi dall'eventuale imballaggio di spedizione (se comprati online) e conservarli in un luogo asciutto e buio, ad una temperatura tra i 10 e i 15°, con sufficiente ricambio d'aria, per evitare che marciscano o ammuffiscano.

Dovrete comunque interrarli primo delle gelate, cioè finché il terreno è facile da lavorare!
Tenete presente che i bulbi che saranno piantati precocemente fioriranno presto, mentre quelli piantati tardivamente di conseguenza fioriranno più tardi. 
I bulbi a fioritura precoce, come crocus, bucaneve, narcisi e eranthis, sviluppano sistemi radicali più forti se il suolo al momento della piantagione ha mantenuto il calore del sole estivo; per questo motivo il periodo ideale è quando il terreno ha una temperatura dai 5° ai 10° C.
Il momento della piantagione dei bulbi precoci inizia da settembre, mentre tutti i bulbi che fioriscono più tardi, come gli allium, i tulipani, i giacinti, possono essere messi a dimora in ottobre e novembre.
Considerato ciò, se si piantano bulbi di tipo diverso a intervalli di qualche giorno tra i vari gruppi di fiori, si potrà prolungare in modo naturale il momento dell'apertura dei boccioli nel giardino, godendo di diverse settimane di nuove sgargianti fioriture.

Nel frattempo per prepararsi al momento della messa a dimora, bisogna procurarsi la giusta attrezzatura: un indispensabile piantabulbi, (si trova facilmente in commercio nei garden center, ad esempio clicca qui) con cui si risparmia tempo e fatica, aiutando il raggiungimento del risultato ottimale, oltre a indispendabile terriccio universale o per bulbi, concime organico, sabbia se serve per migliorare il terreno, acqua, e naturalmente.... i bulbi!
Guardate l'immagino qui a sinistra come ho ridotto il mio piantabulbi dopo tutti i buchi fatti negli ultimi due autunni! 
Temo proprio si sia guadagnato il meritato riposo!
Se invece dobbiamo interrare bulbi o cormi di dimensioni molto piccole, come anemoni o ranuncoli, si può utilizzare un semplice foraterra, (attrezzo con punta metallica dotato di manico) con cui si potranno effettuare buchi di dimensioni idonee con altrettanta precisione ma maggior rapidità e minor utilizzo di terriccio.

Ovunque vogliate porre le amate bulbose, soprattutto se in un'aiuola o in una bordura, si deve prima lavorare bene il terreno, aggiungendo della sabbia nel caso in cui il terreno fosse particolarmente argilloso e in tutti i casi del concime organico, in modo da creare fin da subito un substrato ricco, ideale per un corretto sviluppo delle radici e rendendolo soffice a sufficienza per essere " bucato" dal nuovo germoglio.

Tenete conto che quasi tutte le piante da bulbo predilige posizioni in pieno sole, visto che fioriscono all'inizio della primavera quando le temperature sono ancora abbastanza fresche.
Gli allium, da esperienza diretta, se posti in ombra non fioriranno! 
Fanno eccezzione alla regola del pieno sole gli anemoni, i narcisi, i mughetti, e le begonie che in natura vivono all'ombra dei sottoboschi.

Il bulbo va posto sul fondo del buco appositamente predisposto con il piantabulbi, con le radici rivolte verso il basso e facendo attenzione a posizionarlo ad una profondità pari a circa due volte il suo diametro; se sarà troppo superficiale non sarà abbastanza forte e radicato per svilupparsi e se troppo in profondità non avrà la spinta sufficiente per rimanere eretto.
Nell'immagine sottostante ho fotografato i buchi fatti per tre promettenti allium Silver Spring, (li potete vedere fioriti cliccando qui) ed il particolare dei bulbi posti sul fondo prima di essere coperti, così da mostrare la mia tecnica di coltivazione.


 
Non rimarrà che coprire il bulbo con morbido terriccio universale di buona qualità, pressare bene e annaffiare generosamente.
Dopo queste operazioni, che prevedono l'unica fatica necessaria, possiamo dimenticare il lavoro fatto fino a primavera, quando l'umidità delle precipitazioni e il tepore risveglieranno le gemme, che inizieranno il loro percorso in salita fino alla fioritura.
In caso di siccità prolungata primaverile (o nel caso di bulbi in vaso), può essere necessario annaffiare all'arrivo delle giornate tiepide.

Per quanto riguarda la scelta del posizionamento, questo dipenderà da tanti fattori, quali spazio, esposizione, altezza del fiore, periodo di fioritura, ecc., ma soprattutto dal tipo di bulbo scelto.
Per fare qualche esempio, i crocus, piccoli e precoci, sono belli e naturali se coltivati qua e là in mezzo al prato; altre bulbose invece, come tulipani, allium, giacinti e narcisi, hanno una resa migliore nelle aiuole o piantate a macchie, interrando 10-15 bulbi abbastanza vicini tra loro.

A me piace tener conto delle fioriture già esistenti e creare dei begli effetti di colore e forma, in modo da avere sempre qualche angolo fiorito in giardino in ogni momento dell'anno.
Per scegliere come disporre i bulbi una volta scelto il luogo, c'è chi usa il metodo di far cadere casualmente i bulbi sul terreno e interrarli esattamente nel punto in cui ogni singolo fiore è caduto, tecnica che io non ho mai apprezzato particolarmente. 
Preferisco seguire schemi più regolari visto che non ne devo piantare centinaia.
La distanza da tenere tra i bulbi alla messa a dimora, è da scegliere in base all'effetto che si vuole ottenere, più sono vicini più la fioritura sarà compatta, con effetto a mazzo, più distanziati invece sembreranno più naturali, come casuali.

Tulipano variopinto del parco del castello di Pralormo
Dopo la fioritura è molto importante concimare, e successivamente lasciare che la vegetazione secchi completamente, in modo da far assorbire al bulbo le sostanze nutritive necessarie alla fioritura dell'anno successivo. 
Solitamente io considero dalle 4 alle 6 settimane, ma dipende molto dal clima.
Quando la pianta va in riposo vegetativo, si devono sospendere le annaffiature e le eventuali concimazioni fino alla primavera successiva, quando tutto il ciclo ricomincerà, senza che facciate nient'altro, se si tratta di bulbi da inselvatichimento.

Tuttobulbi.it
Altro lato positivo dei bulbi è che non c’è bisogno di avere un giardino per godere di questi bellissimi fiori!

Si possono piantare in vasi e contenitori (anche originali) da posizionare su terrazzi o davanzali, dove possano essere raggiunti dalla luce solare per almeno alcune ore al giorno.
Per chi ha un pò di pratica in più, posizionando a strati diversi tipi di bulbi con fioriture scaglionate nel tempo in grandi vasi, si avranno fioriture continue e di grand'effetto! 
Tuttobulbi.it
I bulbi a fioritura estiva (dalie, gigli, hemerocallis, ecc.) più sensibili al freddo seguono la stessa procedura, ma devono essere piantati non prima di marzo per non rischiare di gelare in inverno.

I miei nuovi favolosi bulbi sono tutti interrati ormai, e a me non resta che sognare la primavera!
**************************************************************************************************************

33 commenti:

  1. Stavo leggendo ad alta voce a mio marito... noi dovremo aspettare ancora una decina di giorni, vedremo!
    Grazie per i consigli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non aspettare troppo però...
      Prego Lallabel!

      Elimina
  2. Un post utilissimo e scritto sempre con la vera passione del giardiniere!! ;-) Brava Ilaria!! Ascolta, ma io forse sto per fare un errore madornale... ti ricordi che ho comprato 6 bulbi di giacinti? Devi sapere che ho già due bulbi interrati vecchi, ma sono praticamente all'ombra, vicino a gigli e mughetti! Sono fioriti lo stesso lo scorso anno, ma forse starebbero meglio al sole? Devo ancora piantare i 6 bulbi più recenti. Cosa mi consigli? Li tengo lì oppure sposto tutto al sole? Grazie mille e buona settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia!
      Se l'anno scorso sono fioriti lasciali dove sono, si vede che la posizione va bene; i nuovi bulbi invece mettili al sole o a mezz'ombra così vedi se diventano più grandi e se fioriscono prima...poi mi dici...Gli esperimenti sono sempre utili per imparare...
      Io ad esempio anni fà ho diviso dei bulbi degli stessi tulipani (splendidi daydream) coltivandoli metà al sole e metà a mezz'ombra e fioriscono a distanza di una settimana, sono addirittura diversi nelle sfumature di colore!
      Quelli al sole hanno il fiore più grande ma sfiorisce anche prima.
      Sono esperienze da cui si impara con la pratica.
      Sii fiduciosa e vedrai i risultati.
      Buona settimana anche a te.

      Elimina
  3. Easustiva e interessante come sempre, e anche molto coinvolgente, fai prorio venire voglia di piantare nuove cose dappertutto!!!
    Mi sa che faccio un piccolo investimento... Al momento ho in mente gli allium e i bucaneve, ma ho paura a piantarli in mezzo al prato (cosa che mi piacerebbe molto) perché rischiano di essere falciati dal tagliaerba, per non parlare delle gimcane a cui costringerei il Capitano per evitarli...
    ehehe poi ti faccio sapere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valeria.
      Gli allium in effetti sono perfetti piantati in bordure, magari dietro ad altre perenni o dietro piccoli arbusti bassi, così che quando la parte erbacea si secca non si vedrà, ma una volta fioriti spiccheranno alti in un bel contrasto creato da voi; i bucaneve in mezzo al prato di inizio primavera secondo me invece sono perfetti, perchè in quel periodo dell'anno non è ancora necessario il taglio del prato. Al limite glieli fai schivare!
      Anch'io devo fare attenzione a dove metto i bulbi per non farli falciati dal mio bravo maritino prematuramente....
      Fammi sapere!

      Elimina
  4. Mi sono coccolata con le belle immagini di bulbi fioriti che hai postato...e come ti ho già scritto, godrò della fioritura del tuo giardino la prossima primavera!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lolle!
      Spero proprio in un bel risultato.

      Elimina
  5. Cara Ilaria grazie per i tuoi consigli. Hai ragione le bulbose danno soddisfazione con poco impegno, ma le fioriture sono bellissime. I miei preferiti sono i giacinti.
    Leggendo il tuo bellissimo post mi hai fatto ricordare dei miei ciclamini che avevo messo a dimora in cantinola, non so che fine hanno fatto, ma posso ancora rinvasarli?
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Peonia!
      Puoi sicuramente mettere i bulbi dei ciclamini in vaso ma devi controllare se sono in buone condizioni. Hanno tempo tutto l'autunno per fiorire.
      Io li ho appena messi nella fioriera del portico in sostituzione delle petunie, insieme all'ederina variegata.
      Bacio.

      Elimina
  6. Che bello veder spuntare i bulbi a febbraio-marzo, un'emozione. Quest'anno mi sono regalata dei nuovi giacinti, sento già il profumo...

    RispondiElimina
  7. Buongiorno a tutte,

    un post molto esaustivo, eppure, non ho capito un passaggio cruciale, ossia: ho piantato a fine settembre in vaso alcuni bulbi di narciso; da qualche settimana a questa parte, hanno iniziato a bucare il terriccio... Ora sono fuori di 2 cm, ma da novellina temo a che arrivi una gelata dopo queste settimane di clima relativamente mite (abito in prov di Torino). Ho dunque coperto i germogli con un altro po' di terriccio - ho fatto bene?

    Grazie per l'attenzione :)

    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me è normale che con queste temperature siano già sbucati dal terreno, considera che i miei narcisi a metà marzo sono già completamente fioriti... vedi il post "Bulbi e bombi" di aprile, questo non vuol dire che poi geleranno.
      Se temi eventuali gelate è meglio usare il tessuto non tessuto da avvolgere anche intorno al vaso per non far gelare i bulbi, piuttosto che il terriccio che soffoca la vegetazione e la può far marcire.
      Io metterei semplicemente il vaso in luogo riparato ma luminoso e attenderei che la natura facesse il suo corso.
      Grazie di seguirmi Barbara, a presto!

      Elimina
  8. Ciao a tutti forse è un po' tardi, ma volevo piantare dei bulbi questo fine settimana in dei vasetti da regalare a Pasqua ai miei cari, ma senza che siano fioriti... perchè voglio che li seguano e li vedano crescere ... che bulbi si adattano ad essere piantati in vaso a marzo? ... ho due bimbe e sarebbe bellissimo farlo insieme a loro che adorano terra e fiori ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo, non è tardi per i bulbi a fioritura tardo primaverile-estiva, come gladioli, dalie, begonie, gigli, iris e allium.
      Recati in un vivaio ben fornito e ne troverai fin che vuoi, leggi l'etichetta per essere certo/a del mese di messa a dimora.
      Avrai comunque una bella resa anche in vaso.
      A presto, seguimi se puoi.

      Elimina
    2. Grazie Ilaria, Ti seguiro' senz'altro... mi chiamo Patrizia.
      Un caro saluto e a presto

      Elimina
  9. Angelo Arienti18 maggio 2013 00:17

    ho trovato molto interessante la vostra spiegazione,per mè che sono un appassionato apprendita ,e spero di riuscire a mettere in pratica i vostri consigli. grazie grazie grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego Angelo, fa piacere sentirsi utili!

      Elimina
  10. ciao, volevo chiedere un consiglio...io ho provato a piantare dei bulbi qualche anno fa e i tulipani sono fioriti e reso il mio terrazzo splendido. Quest'anno...per un motivo che non posso svelare ;-) ...vorrei piantare i bulbi in modo da avere i tulipani che iniziano a fiorire a inizio maggio. Voglio regalare delle piantine e quindi vorrei che in quel periodo la fioritura fosse proprio all'inizio. Come posso fare? Mi date qualche consiglio? devo scegliere un tipo particolare di tulipano o posso fare calcoli per piantarlo al momento giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta.
      Con questa domanda metti a dura prova le mie esperienze!
      Proverò a risponderti al meglio anche se il clima incide molto sul risultato.
      I tulipani che l'anno scorso ho piantato in novembre sono sboccati quest'anno a fine aprile, ma azzeccare il momento preciso in cui farli fiorire non è facile dipendendo in gran parte dalla temperatura esterna.
      Tieni conto che esistono tipi di tulipani che fioriscono precocemente (marzo-aprile) e alcuni più tardivi (maggio), e di solito l'epoca di fioritura è segnalata sulle confezioni quindi puoi scegliere quando li acquisti.
      Io per essere certa del risultato pianterei diversi bulbi in vasi diversi, (tulipani e allium a bassa vegetazione sono quelli che secondo me è più probabile che fioriscano a inizio maggio) in modo da essere certa che qualcuno sarà fiorito nei giorni in cui ti servono e gli altri già o non ancora fioriti potresti tenerli tu.
      Se vai in un vivaio ben fornito tante varietà con cui sbizzarrirti.
      Altrimenti puoi consultare il fornitissimo sito di Peraga.it, cliccando l'icona su questo blog nella parte sx dell'home page.
      Lì troverai tantissima scelta sui bulbi autunnali (sezione Piante e Fiori) tra cui i Tupilani Botanical Saxatilis che sono stupendi e molto adatti alla colitvazione in vaso.
      Navigando tra i numerosi bulbi in vendita, vedrai indicati i periodi di fioritura in modo da poter scegliere ciò che fà al caso tuo.
      Spero che tu riesca a fare i tuoi regali speciali!
      Fammi sapere!

      Elimina
  11. Buongiorno mi chiamo Serena, ho piantato per la prima volta dei bulbi misti il 29 dicembre 2013 e oggi 11 gennaio 2014 ho notato con preoccupazione che alcuni sono già spuntati dalla terra. Come mai? devo aggiungere altra terra sopra? sarà compromessa la fioritura? devo coprire con teli di tessuto non tessuto? Grazie per ora, buon weekend.

    RispondiElimina
  12. Ciao Serena.
    Non mi hai specificato che tipi di bulbi sono ma spero tu ti riferisca a bulbose a fioritura primaverile, tulipani, croci, giacinti, ecc.
    Se così è non devi fare assolutamente nulla.
    Se hai rispettato la profondità di messa a dimora, le puntine sono uscite a causa del clima particolarmente mite di quest'inverno.
    Non vanno coperti perchè non soffrono il freddo.
    Devi solo avere pazienza e vedrai che in primavera se hai seguito i giusti passaggi, vedrai i frutti del tuo lavoro.
    Torna presto a trovarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si sono bulbi di tulipani, iris, giacinti bulbi misti in questo senso. ovviamente non tutti sono spuntati ma alcuni. Ok grazie per la risposta sono più tranquilla e non vedo l'ora di vedere un po' di colore sul mio terrazzo.... grazie ancora Serena

      Elimina
    2. Ciao Ilaria sono Serena76 volevo dirti che i bulbi che ho piantato sono spuntati e cresciuti proprio come avevi detto te....ho una domanda da farti però...ho piantato gli iris purple e sono spuntati dei lunghi filamenti verdi ma non stanno dritti bensì penzolano dal vaso, quelli vanno fermati con dei bastoncini per farli crescere bene? Spero di essermi spiegata bene. grazie per ora Serena.

      Elimina
    3. Anche i miei iris olandesi spuntano già in autunno e rimangono fuori gli steli molto morbidi per tutto l'inverno, ma è normale per quel tipo di iris.
      Immagino che anche i tuoi siano olandesi e non germanici, cioè gli spadoni, con foglie grandi e rigide come lame di spade, molto più grandi e resistenti.
      Io non metto nulla per sorreggerli perchè quello è il loro portamento naturale, lo stelo del fiore però poi rimane dritto, almeno così dovrebbe essere.
      Spero di aver capito bene le tue richieste, devi avere un po' di pazienza perchè manca poco e poi sbocciano.
      Scusa se non ti ho risposto prima e grazie mille di seguirmi!
      A presto Serena 76 (hai la stessa erà di mio marito!)

      Elimina
    4. Grazie Ilaria per la tua risposta. Ora sono nuovamente qui a farti 2 domande...i giacinti che mi sono spuntati erano veramente belli e profumati purtroppo però si stanno seccando i fiori. Cosa devo fare? li taglio alla base o li lascio attaccati alla pianta?? E poi un'altra cosa...visto che il fiore è nato e morto..per quest'anno non fanno più fiori?? Scusa ma come avrai capito son proprio imbranata e alle prime armi. Grazie per la pazienza..Serena76

      Elimina
    5. Così come per per la maggior parte dei fiori che nascono da bulbo, prima di tagliare la parte fogliare, bisogna attendere che si secchi completamente, per dare modo alla pianta di assorbire le energie per poter rifiorire l'anno successivo.
      So che non saranno belli da vedere ma sarà più probabile che ti spuntino anche l'anno prossimo, a meno che tu non voglia toglierli....
      Non credo che per quest'anno facciano altre fioriture, almeno a me non è mai capitato.
      Non ti preoccupare, se sei alle prime armi ti capisco, anch'io ho dovuto fare tanta esperienza prima di poter contare qualche successo!
      Ciao Serena, a presto!

      Elimina
  13. Ciao a tutti!
    Io ho appena comprato dei bulbi di calle, in una fiera di fiori. Mi è stato detto che erano da piantare in questo periodo ma, da quello che ho letto in vari forum, pare che vadano piantati in autunno....qualcuno mi saprebbe consigliare?

    grazie
    Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era meglio in autunno, ma io proverei comunque a metterli in piena terra ora.
      Se non dovessero fiorire quest'anno, ma secondo me non dovresti avere problemi, rimane comunque la parte verde fino alle gelate, che è comunque un bel vedere.
      Fammi sapere cosa succede.
      Ciao.

      Elimina
  14. Ciao Ilaria, una risposta alla mia domanda? sono anonimo ma in realtà sono Serena76.grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria sono Serena76, quindi bisogna aspettare che si secchino e poi toglierli dalla terra o vanno lasciati interrati per l anno prossimo?grazie per le tue risposte.

      Elimina
    2. Io preferisco farli inselvatichire quindi li lascio nel terreno fino all'anno successivo tagliando la parte fogliare solo quando è secca, recidendola alla base.
      Spero di essere stata chiara.
      A presto!

      Elimina

Sarò felice di leggere e replicare quando possibile tutti i vostri commenti!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...