lunedì 4 giugno 2012

Emergenza animali post terremoto


Il terremoto in Emilia purtroppo non ha causato danni solo a persone e costruzioni ma anche a tanti animali, che ora hanno bisogno del nostro aiuto!
Si sono verificate stragi di suini e bovini rimasti sotto le macerie, ma soprattutto traumi da post terremoto per cani e gatti e altri animali domestici. 
Alcuni, i più fortunati, hanno seguito i propri padroni nelle tendopoli, ma non in tutti i campi d’accoglienza accolgono gli animali.
Diversi gatti, criceti, tartarughe, uccellini e qualche coniglio sono stati recuperati con l'aiuto dei Vigili del Fuoco nelle zone rosse. 
A San Felice sul Panaro è attivo un centro operativo dedicato all'accoglienza e alla cura degli amici a quattro zampe, ma ci sono difficoltà di identificazione per i gatti sprovvisti di microchip, senza il quale non è facile capire chi è il loro padrone. 
L'Enpa ha allestito rifugi mobili vicino alle tendopoli per far fronte dell’esaurimento dei posti nei canili e nelle oasi feline. 
Isotta, unità mobile veterinaria della Protezione Animali, con quartier generale a San Felice sul Panaro è impegnata negli interventi sugli animali feriti.
L'Oipa di Modena, Onlus che si occupa della Protezione Animali, fa un appello a tutti per dare un aiuto agli amici animali:
C’è bisogno di cibo per diversi tipi di animali, medicine, antiparassitari, cucce, coperte, ma anche di aiuto diretto di volontari. 
Il sito è: oipa.org/italia 
 
Per chi vuole sostenere l’attività dell’Enpa in Emilia a favore degli animali  ecco i dati per il bonifico bancario: Iban IT 39 S 08530 46040 000430 101775 Banca d’Alba, causale: SOS EMILIA. 
I contributi saranno utilizzati per l’acquisto di cibo e di altri generi di prima necessità. 
Per inviare direttamente cibo, medicinali, cucce e altro segnalare la disponibilità con una mail a: comsviluppo@enpa.org.

A Bologna, presso lo showroom dell’Associazione Salviamo gli Orsi della Luna è stato organizzato un punto di raccolta di beni di consumo rigorosamente non testati su animali.
Per informazioni sulla raccolta: da lunedì a mercoledì 348 – 9241422; da giovedì a sabato 331 2721633.
 

Non mancano le buone notizie:
Un cucciolo di volpe
rimasta intrappolata nel crollo di un fienile è stata salvata dalla Forestale e dai volontari di un centro di recupero.
Sei cuccioli di cane meticcio nati il 20 maggio, sono tenuti con i proprietari in una delle tendopoli allestite dalla Protezione civile e giocano in mezzo alle brandine.
Sono diventati subito un'utile distrazione per i bambini, che fanno a gara per coccolarli.
Grazie a tutti quelli che daranno una mano!

6 commenti:

  1. Ciao Ilaria, in questi giorni così tristi ho pensato spesso agli animali di queste zone, perché anche loro come noi umani avranno sofferto per ciò che è accaduto..Avendo due gatti e amandoli come se fossero miei figli comprendo benissimo e non sai quanto ciò mi renda triste.. Grazie al tuo post molte di noi sono certa aiuteranno questi nostri tanto amati amici..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero davvero tanto.
      Grazie fin da ora ai lettori che lo faranno.
      Ciao Sara, sei sempre un tesoro!

      Elimina
  2. Ciao Ilaria, grazie per tutte queste preziose informazioni attraverso le quali ci sarà più facile dare un piccolo aiuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena ho trovato i dati ho scritto il post.
      Non bisogna perdere tempo.
      È molto importante!
      Chiunque riesce può condividere l'articolo su facebook, via mail o altri Social Network.
      Più persone leggono, più persone doneranno.
      Grazie Ortovela!

      Elimina
  3. Giustissimo Ilaria, sei sempre molto sensibile e attenta! Condivido sul mio facebook privato e sulla pagina del blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille anche da parte degli animali!

      Elimina

Sarò felice di leggere e replicare quando possibile tutti i vostri commenti!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...